fbpx

Il mio marketing è fermo da un po’….
Dovrei ricominciare a promuovermi ma ci sono così tante cose da fare che mi perdo.
Da dove si inizia? Che faccio?

Scommetto che lo hai pensato anche tu. Anzi, se stai leggendo probabilmente lo stai pensando proprio adesso. Non scoraggiarti: capita a tutti, persino ai professionisti che sui social sembrano sempre tre passi avanti.

Metti in pausa la comunicazione con il proposito di ricominciare entro una certa data. E poi… la vita ci si mette di mezzo, il lavoro pure e ti senti perso.

Magari nel frattempo hai anche avuto mille idee per ripartire con la newsletter, riattivare i social e altro ancora ma il tarlo del dubbio resta: e se poi non ci sto dietro?  

Ripartire con la comunicazione e il marketing in modo sostenibile si può.

La ricetta prevede tanta consapevolezza e un po’ di organizzazione, con un pizzico di lavoro sul mindset per evitare le paranoie del tipo “chiunque altro riesce a fare molto più di me”.

 

Prima di tutto, fare il punto

Quando si ritrova lo slancio per ripartire dopo una pausa più lunga del previsto, l’istinto ci dice di buttarci a capofitto per non perdere altro tempo.

… ma sai cos’altro fa perdere un sacco di tempo ed energie?

Fare e strafare senza un piano o una direzione.

Prima di rilanciare il tuo marketing, fai il punto della situazione per capire dove vuoi arrivare e come evitare di bloccarti di nuovo.

Quali sono i motivi per cui avevi messo in pausa la comunicazione? E perché non hai ripreso in mano le cose entro i tempi che avevi stabilito?

Metti sempre in agenda troppe attività rispetto al tempo che puoi dedicare ai contenuti? Inizia a semplificare scegliendo un ritmo più sostenibile per te. Hai navigato a vista con il blog e gli scarsi risultati ti fanno perdere l’entusiasmo? Puoi delegare la progettazione del calendario editoriale per migliorare la SEO e dedicarti alla scrittura di contenuti davvero utili per il tuo pubblico. Se invece ti blocchi quando devi gestire la parte social della comunicazione, puoi affidarti a un social media manager.

Se invece la pausa era dovuta a un blocco del tipo:

  • non so mai cosa dire
  • non sono abbastanza creativo per fare marketing
  • a chi vuoi che interessi quello che pubblico online

e compagnia briscola, servirà un po’ di lavoro sul mindset – magari con l’aiuto di un coach o un terapeuta – per non ricadere nella trappola dell’autosabotaggio.

Capire perché ti sei fermato e, soprattutto, perché non sei riuscito a ripartire come avresti voluto è essenziale. Senza questo passaggio, rischi di finire in un vortice di stop e ripartenze a catena, che ti logora e non porta risultati per il tuo business.

Un altro aspetto da chiarire per non sentirsi sopraffatti è cosa vuoi ottenere dal tuo marketing e dalla tua comunicazione.

Se il tuo obiettivo non è diventare mega-influencer, probabilmente non avrai bisogno di attivare mille account social né di pubblicare tutti i santi giorni. Per promuovere e far crescere il tuo business, ti basterà scegliere pochi canali – giusti per te – con cui nutrire la relazione con i clienti ideali ed essere costante, non assillante.

Sei tu a decidere il ritmo del tuo marketing. Non ci son formule magiche che valgono per tutti perché la comunicazione funziona quando è allineata a chi sei e alle tue esigenze reali.

 

6 passi per ripartire con il tuo marketing

Fatto il punto della situazione e individuate le strategie per non bloccarsi di nuovo, non resta che creare un piano per riattivare la tua comunicazione con leggerezza.

Se non sai da dove iniziare, ecco la mia ricetta in sei passi.

infografica 6 passi per ripartire con il marketing

Definisci un obiettivo

Hai letto bene: un obiettivo, non dieci o cento. Per ripartire senza affogare, bisogna procedere per gradi. Un obiettivo SMART e allineato a ciò che desideri ottenere per il tuo business è tutto ciò che serve.

Se la tua comunicazione è ferma da un po’, anche il pubblico che ti seguiva avrà bisogno di tempo per riprendere confidenza con il tuo business. Inondare i tuoi canali di mille novità rischia di disorientare il tuo pubblico… e di risucchiare tutte le tue energie e le idee in pochissimo tempo.

  • Qual è il canale che ti portava i risultati migliori?
  • Qual è l’azione di marketing più importante per raggiungere i tuoi obiettivi di business? Ad esempio riattivare il business blog, lanciare un nuovo servizio, aprire un canale YouTube…
  • Di tutte le idee che hai avuto per ripartire con la comunicazione, qual è quella che ti appassiona di più?

Incrociando le risposte a queste domande, troverai la chiave per ripartire con il giusto approccio e la motivazione che serve.

 

Identifica i KPI associati all’obiettivo

L’unico modo per capire se le tue azioni di marketing stanno funzionando è tenere d’occhio il loro impatto nel tempo. Metriche e KPI aiutano a restare focalizzati sul risultato finale senza lasciarsi entusiasmare – o abbattere – da picchi passeggeri.

Decidi:

  • Quali sono i dati più utili per verificare se ti stai avvicinando all’obiettivo?
  • Con che frequenza monitorare i KPI?

 

Trasforma l’obiettivo in azioni e attività concrete

Sai come si dice, vero? Anche il viaggio più straordinario inizia con un semplice passo. E il tuo compito a questo punto è identificare le azioni e le attività che ti porteranno a raggiungere l’obiettivo che hai stabilito.

Supponiamo che il tuo obiettivo di marketing sia acquisire 100 nuovi iscritti alla newsletter entro una certa data. In che modo lo raggiungerai? Ad esempio potresti:

  • Creare un nuovo contenuto gratuito di valore.
  • Promuovere il tuo freebie su Instagram.
  • Lanciare una campagna ads su Facebook.
  • Aggiungere il modulo di iscrizione alla newsletter nei blog post, nella home page del sito o in altri punti strategici.

 

Per ogni azione, elenca tutte le attività necessarie a metterla in pratica, stimando anche il tempo che richiedono.

Ad esempio, per promuovere un freebie su Instagram dovrai progettare e creare stories, caroselli, post e grafiche; programmare la pubblicazione e impostare un link in bio; …

Se hai una visione chiara e completa di ciò che devi fare per portare avanti il tuo marketing e la comunicazione, passare dalla teoria alla pratica sarà più semplice.

 

Calcola il tuo budget e i costi di ogni azione

Ogni azione di marketing comporta dei costi in termini di tempo, denaro, materiali, energie. O più spesso una combinazione di questi elementi in quantità variabili.

Definire il budget per il tuo marketing e prevedere i costi non è sempre facile.

Però ti aiuta a capire se le azioni che hai individuato per raggiungere l’obiettivo sono sostenibili rispetto alla realtà del tuo business. Ovvero: se sono realizzabili con le risorse che hai davvero a disposizione e se potrai ricavarne davvero degli utili.

Se in questa fase ti accorgi di essere stato troppo ottimista, torna al punto precedente e cerca una soluzione per portare avanti le azioni che hai scelto riducendo i costi.

 

Metti tutto in agenda

Non ti stupisce, vero? Per raggiungere il tuo obiettivo entro il termine che hai stabilito, dovrai rispettare una tabella di marcia e completare le attività necessarie entro certe tempistiche.

Considera sempre un po’ di tempo in più per le emergenze, i ritardi, le insicurezze e i piccoli intoppi. Se tutto fila liscio puoi sempre usare quel tempo per portarti avanti, iniziare a progettare qualcosa di nuovo o riposare.

 

Agisci

Questo è lo scoglio su cui si infrangono i sogni di gloria di tantissimi freelance e professionisti. Perché tutti in fondo abbiamo paura dell’ignoto e l’idea di ripartire con il marketing senza sapere cosa accadrà genera mille timori.

Tu però fai un bel respiro e mettiti in cammino, con entusiasmo e pazienza. È l’unico modo per raggiungere la meta e riuscire a godersi il viaggio nel frattempo.

E se hai bisogno di supporto operativo o strategico per dare nuova spinta al tuo marketing, scopri cosa possiamo fare insieme per sostenere il tuo business.