Molti pensano che “scrivere bene” sia un dono del cielo: o “ci nasci” oppure c’è poco da fare. D’altro canto non possiamo essere tutti Shakespeare, no?

Vero … e falso. Certo non tutti possono diventare l’autore del secolo. Tutti però possono imparare a esprimere i concetti in modo più efficace, a farsi capire senza perdersi nella sintassi, a scrivere meglio senza strafare. Vuoi provarci anche tu? Puoi iniziare, ad esempio, coltivando qualche buona abitudine … e i risultati, credimi, arriveranno.

Leggi di più

Tutto parte da qui: se vuoi scrivere meglio, devi leggere di più. Dimentica lo skimming: sto parlando di leggere ogni frase e ogni parola di un testo.

Per scrivere in modo efficace, occorre saper scegliere le parole giuste nel giusto contesto. Leggere di più ti aiuta ad ampliare il tuo vocabolario, dandoti così più strumenti per esprimerti in modo conciso, preciso e corretto.

Anche diversificare le letture è importante. Aprire la mente a nuovi autori, generi e argomenti ti permette di esplorare stili di scrittura, riferimenti culturali, scelte d’uso del linguaggio, tecniche narrative. Questo bagaglio di novità ti aiuterà a sviluppare uno stile personale … ma anche a scegliere le modalità di comunicazione più adatte a raggiungere i tuoi obiettivi.

Coltivare l’abitudine alla lettura non è complicato come sembra.
Ecco qualche consiglio pratico:

  • Crea un elenco di libri che vorresti leggere. Poi, inizia dal primo.
  • Regalati un’ora di lettura al giorno. Da solo o con i tuoi figli.
  • Alterna letture utili a testi dilettevoli. Leggere deve restare un piacere.
  • Scarica le app gratuite Kindle sul tuo smartphone. Puoi usarle per leggere anche testi in PDF e altri formati.

Allena il tuo occhio critico

Anche sviluppare un occhio critico per la scrittura ti aiuterà a scrivere meglio. E-mail, post, libri, manuali, memo, qualsiasi cosa: se capisci perché un testo “funziona”, sarà più facile ottenere buoni risultati quando verrà il tuo turno di scrivere.

Per iniziare, prova questo esercizio (bastano 15 minuti):

Per prima cosa, chiediti cosa ti piace del testo che hai letto (non del suo contenuto). Quali elementi ti convincono di più? La struttura logica, il lessico vivido, il tono vivace?
Poi chiediti come puoi ricreare quell’alchimia nei tuoi scritti. Puoi usare termini più accessibili, creare frasi più brevi, riorganizzare il discorso, variare gli aggettivi, …?

Questo lavoro di confronto è importante, anche quando leggi un testo che non ti convince. In questo caso, chiediti qual è la sua caratteristica peggiore – quella che ti fa dire “no, così non va”. Poi, annota i modi in cui puoi evitare che i tuoi articoli abbiano lo stesso difetto.

Nel tempo, questo ti renderà un lettore e uno scrittore più consapevole.

Revisiona i tuoi testi

Ormai lo avrai capito: coltivare le abitudini per scrivere meglio richiede un po’ di impegno. Revisionare i tuoi vecchi post (o altri scritti) ti aiuterà a velocizzare il processo – nonché ad allenare l’occhio critico di cui parlavamo prima. Può sembrare noioso (e a volte lo è) ma i risultati sono garantiti.

Anche qui, scegli un ritmo sostenibile (ad es. un post ogni 2 settimane). Questo aiuta a mantenere la motivazione e rinforza il valore positivo dell’esercizio, con meno stress. Durante la revisione, concentrati sulle caratteristiche positive e negative individuate con l’analisi delle tue letture. Così metterai subito in pratica ciò che hai imparato, lavorando su obiettivi specifici.

Inoltre, revisionando i tuoi vecchi testi potrai verificare i tuoi progressi nel tempo – e festeggiare i successi!

Box chi sono

Sono Alessandra, copywriter e traduttrice di Torino. Con il mio lavoro, aiuto professionisti e aziende a raccontare idee e progetti in modo più efficace e autentico. Perché la comunicazione è alchimia.