Molti pensano che “scrivere bene” sia un dono del cielo: o “ci nasci” oppure c’è poco da fare. D’altro canto non possiamo essere tutti Shakespeare, no?

Vero … e falso. Certo non tutti possono diventare l’autore del secolo. Tutti però possono imparare a esprimere i concetti in modo più efficace, a farsi capire senza perdersi nella sintassi, a scrivere meglio senza strafare. Vuoi provarci anche tu? Puoi iniziare, ad esempio, coltivando qualche buona abitudine … e i risultati, credimi, arriveranno.

Vuoi scrivere meglio? Inizia a leggere di più

Per scrivere in modo efficace, occorre saper scegliere le parole giuste nel giusto contesto. Leggere di più ti aiuta ad ampliare il tuo vocabolario, dandoti così più strumenti per esprimerti in modo conciso, preciso e corretto.

Attenzione, però: dimentica lo skimming. La lettura veloce è utile quando cerchi un’informazione o di verificare un dato – ma se vuoi assorbire nuove parole o tecniche di scrittura devi dare al cervello il tempo di assaporarle, leggendo ogni frase e ogni parola del testo.

Anche diversificare le letture è importante. Aprire la mente a nuovi autori, generi e argomenti ti permette di esplorare stili di scrittura, riferimenti culturali, scelte d’uso del linguaggio, tecniche narrative. Questo bagaglio di novità ti aiuterà a sviluppare uno stile personale … ma anche a scegliere le modalità di comunicazione più adatte a raggiungere i tuoi obiettivi.

Coltivare l’abitudine alla lettura non è complicato come sembra.
Ecco qualche consiglio pratico:

  • Crea un elenco di libri che vorresti leggere. Con un’unica regola: niente titoli o argomenti associati al lavoro. Poi, inizia dal primo.
  • Regalati mezz’ora di lettura al giorno. Da solo oppure con il tuo partner e/o tuoi figli.
  • Scarica le app gratuite Kindle sul tuo smartphone. Puoi usarle per leggere anche testi in PDF e altri formati.

Esercita il tuo occhio critico

Se vuoi allenarti a scrivere meglio, puoi abbinare le sessioni di lettura a brevi esercizi di riflessione e analisi del testo. Imparare a capire perché un testo “funziona” – cosa lo rende scorrevole, intrigante, coinvolgente – ti permette di esplorare il “dietro le quinte” di un articolo, una sales page, un racconto… e di esercitarti a replicare il medesimo effetto nei tuoi scritti.

Per iniziare, prova questo esercizio (bastano 15 minuti):

  1. Al termine della tua sessione di lettura, prendi un foglio bianco.
  2. Rifletti su cosa che ti è piaciuto di più del testo che hai appena letto: la struttura narrativa? Il lessico ricco e vivido? Annota le tue risposte.
  3. Ora chiediti che cosa non ti è piaciuto. Il testo è troppo ripetitivo? Le frasi sono troppo lunghe e difficili da seguire? Anche in questo caso, annota le tue risposte.
  4. Per ogni elemento positivo, scrivi 3 modi in cui puoi ricreare lo stesso effetto nei tuoi scritti (ad es. usare più metafore, rivedere la struttura dei tuoi titoli)
  5. Per ogni elemento negativo, annota 3 modi in cui puoi evitare di ripetere lo stesso errore (ad es. variare gli aggettivi, creare frasi più brevi)

Nel tempo, questo prezioso esercizio di confronto ti renderà un lettore e uno scrittore più consapevole.

Allenati a scrivere ogni giorno

Tra le buone abitudini per scrivere meglio, l’abitudine alla scrittura non poteva proprio mancare. Come per la lettura, non c’è bisogno di gettarsi a capofitto in allenamenti massacranti stile Mila e Shiro: 15-30 minuti al giorno sono che sufficienti per ottenere dei benefici senza perdere la testa.

Molte persone a questo proposito consigliano il metodo delle pagine del mattino, suggerito da Julia Cameron nel celebre La via dell’artista. Io preferisco dedicarmi alla mia palestra di scrittura al termine della giornata di lavoro, dopo aver programmato le attività del giorno successivo e prima di cena. Non credo esista una formula adatta a tutti: ciascuno di noi ha ritmi unici – e questo vale anche per la scelta del momento migliore per allenare la propria creatività.

Che tu preferisca scrivere appena sveglio oppure a notte fonda, ecco qualche consiglio semplice per coltivare l’abitudine alla scrittura:

  • Scegli uno spazio tranquillo dove poterti dedicare alla scrittura (ad es. il tuo studio, un angolo del giardino).
  • Tieni sempre carta e penna a portata di mano.
  • Esplora stili e generi diversi (magari con l’aiuto di questo eBook gratuito).
  • Quando ti dedichi ai tuoi esercizi di scrittura, zero distrazioni e smartphone in silenzioso.
  • La musica ti segue ovunque vai? Scegli un sottofondo strumentale per non farti distrarre…
  • … Oppure inventa una storia partendo dalla tua canzone preferita.

Revisiona i tuoi testi

Ormai lo avrai capito: allenarsi a scrivere meglio richiede un po’ di impegno e costanza. Revisionare regolarmente i tuoi vecchi scritti ti aiuterà a velocizzare il processo, ad allenare l’occhio critico e a migliorare la tua capacità di self-editing.

Anche qui, scegli un ritmo sostenibile (ad es. un post ogni 2 settimane) per mantenere la motivazione e non cadere nella sindrome del compito di scuola. Durante la revisione, concentrati sulle caratteristiche positive e negative individuate con l’analisi delle tue letture. Così metterai subito in pratica ciò che hai imparato, lavorando su obiettivi specifici – e potrai verificare i tuoi progressi nel tempo.